Unesco in Musica - International Jazz Day 2018

  • ore 07:46

ingresso: ingresso ad offerta

artisti

Chironomic Orchestra diretta da Roberto Bonati

Roberto Bonati  | direzione

 

Caterina Biagiarelli  | flauto,ottavino

Claudio morenghi  | sax soprano

Manuel Caliumi  | sax contrlto

Matteo Valentini  | sax tenore

Tomas Marvasi  | clarinetto

Jone Arnfinnssonn Randa  | clarinetto basso

Alberto Ferretti  | tromba

Tomas ALghisi  | tromba

Davide Santi  | violino

Paolo Ricci  | violino

Sarah Valentina Pelosi  | violino

Serafima Gorscova  | viola

Andrea Grossi  | contrabbasso

Giacomo Marzi  | contrabbasso

Giancarlo Patris  | contrabbasso

Mattia Gianni Dallospedale  | contrabbasso

 

The Lodger (1927) directed by Alfred Hitchcock

Relazioni Improvvise #1

Chironomic Orchestra diretta da Roberto Bonati

meets Alfred Hitchcock

 

Per celebrare l' International JAzz Day, giornata istituita dall' Unesco nel 2012 a favore della più sofisticata forma d'improvvisazione sonora, e il neonatoUNESCO in Musica, progetto nazionale che per la prima volta in Italia unisce il Jazz al patrimonio artistico e culturale coinvolgendo molti siti Unesco, lunedì 30 aprile alle ore 21:00 ParmaFrontiere propone presso la splendida Abbazia di VAlserena un concerto all'insegna della creatività, della passione per il jazz e dell'improvvisazione: Roberto Bonati dirigerà, infatti, la Chironomic Orchestra in una conduction che scriverà in diretta la colonna sonora improvvisata di The Lodger, una delle prime pellicole del grande maestro Alfred HItchcock.

Roberto Bonati condurrà la Chironomic Orchestra in un percosso improvvisato, quello proprio dell'improvised chironomy che dà il nome all'ensemble, che sciverà in diretta la colonna sonora del film muto The Lodger.

Prende avvio così la prima tappadi un progetto che vuole durare nel tempo: Relazioni Improvvise, programma di dialogo tra le arti nel segno dell'improvvisazione. Questo primo appuntamento, dedicato ai due nuovi linguaggi che più di tutti hanno caratterizzato il Novecento: cinema ejazz, è il rilancio di un'antica ma sempre attuale idea di ParmaFrontiere, chevede nell'incontro dei diversi linguaggi artistici l'humus ideale su cui seminare il "domani". Il trait-d'union è un film non troppo frequentato del grande Alfred Hitchcock, The Lodger, film muto del 1927, che sarà pretesto ideale per un concerto sotto il segno di una magica e misteriosa improvvisazione. Roberto Bonati e la Chironomic Orchestra dialogheranno in tempo reale con le scene della pellicola creando una colonna sonora ricca di suspense.