ARVE HENRIKSEN & TRIO MEDIÆVAL

ingresso: Intero € 20,00 / Ridotto € 15,00

richiedi biglietto

artisti

Anna Maria Friman | voce
Linn Andrea Fuglseth | voce
Jorunn Lovise Husan | voce
Arve Henriksen | tromba

Rímur

L’incontro musicale tra epoche e stili anche molto lontani tra loro è pratica ormai assodata nel panorama contemporaneo, una attitudine che nel campo della musica improvvisata rappresenta quasi un filone specifico, percorso in modalità differenti da diverse personalità. Sensibilità interpretative personali come quella di Jan Garbarek, con il suo storico Officium del 1994, o quella di Paolo Fresu, con il recente Altissima Luce dedicato al Laudario di Cortona, hanno testimoniato con dischi dedicati a questo ambito un interesse concretizzato in specifici progetti originali.

Anche l’incontro tra il Trio Mediæval – formato dalle voci di Anna Maria Friman, Linn Andrea Fuglseth e Jorunn Lovise Husan e il trombettista e polistrumentista Arve Henriksen, si colloca in questa prospettiva, plasmando una visione espressiva originale e pregnante. Complici le comuni radici popolari vichinghe di Norvegia e Islanda, questi artisti hanno dato forma a Rímur, lavoro discografico registrato nel febbraio 2016 presso la Himmelfahrtskirche di Monaco e prodotto da Manfred Eicher. Proprio una nota della casa discografica ECM racconta come “durante diverse estati il Trio Mediæval e il trombettista Arve Henriksen hanno trascorso molti giorni insieme nella bellissima Dalsfjorden sulla costa occidentale norvegese, ed è lì che è nata la maggior parte della musica per questa registrazione. Affascinato e ispirato da saghe islandesi, bei canti, canzoni popolari, inni religiosi e melodie di violino, il quartetto ha organizzato un set unico di canzoni in cui improvvisazione, musica medievale e musica tradizionale islandese, norvegese e svedese incontrano il presente”.

Ispirato a un poema epico appartenente alla letteratura islandese, Rímur offre un esempio di dialogo musicale originale e intenso, dove le voci sanno dosare tutta l’ampia tavolozza di colori di cui dispongono, assecondate dalla tromba di Henriksen, presenza timbrica che segue le evoluzioni dei brani con un suono ora arrochito, ora fluido e vellutato. Un viaggio ricco di suggestioni, dove le voci e il suono della tromba creano un impasto sonoro decantato in dialoghi originali ed evocativi.

  • evento successivo >
  • 26/10/2019
  • VESPER AND SILENCE | THE SONGS WE USED TO SING | WHIRLING LEAVES | CHANGING TEXTURES